Le nanotecnologie al servizio della sicurezza alimentare

18/02/2019

Le nanotecnologie al servizio della sicurezza alimentare
Gli inquinanti organici persistenti (Persistent organic pollutants - POP) sono composti organici prodotti dall'azione umana resistenti al degrado ambientale e la cui capacità di bioaccumulo e tossicità possono provocare effetti nocivi sulla salute, ad es. cancro. 

Pertanto, sono diventati minacce globali per l'uomo e per l'ambiente. I metodi analitici più estesi utilizzati al giorno d'oggi per rilevare i POP sono la gas-cromatografia e/o la spettroscopia di massa per separarli e identificarli. Questi metodi sono costosi (€ 1.000/campione), richiedono  tempo (almeno 24 ore), richiedono una preparazione del campione laboriosa e un laboratorio ben attrezzato. Di conseguenza, vi è una grande richiesta di aumentare il numero di test di qualità dell'acqua e degli alimenti, se disponibili per un prezzo inferiore e tempi più brevi. 

Grazie al finanziamento erogato dal programma SME Instrument, la PMI slovacca SAFTRA Photonics introdurrà sul mercato NanoScreen - un chip di rilevamento portatile nano-ottico per scopi di pre-screening che rileva la contaminazione di cibo o acqua da parte di POP.
 
NanoScfreen renderà disponibile un metodo rapido (10 minuti) per rilevare i POP più importanti (ppb) presenti nei prodotti alimentari e nell'acqua, effettuando un'analisi in situ per meno di 100 € per campione. 

In segutio al lancio della soluzione NanoScreen sul mercato europeo, giapponese e statunitense, per il 2023 si prevedono vendite 55.000 chip con un fatturato di 4,8 milioni di euro (crescita del 27% annuo) e il ROI 3.25. Ciò garantisce la sostenibilità di 37 nuovi posti di lavoro a tempo pieno presso l'azienda. Sulla base del business plan di NanoScreen redatto in fase 1, la società ha firmato due accordi di investimento, tre con partner commerciali e due con partner di distribuzione.

La visione è di raggiungere un sistema one-box unico su misura per applicazioni specifiche, ad es. sicurezza, agricoltura e sport. Una caratteristica del prodotto sarà la sua usabilità anche da parte di personale non specializzato. I finanziamenti di SME Instrument Fase 2 aiuteranno a colmare il divario tra la validazione del prototipo e la produzione industriale e ad abbreviare significativamente il periodo di ingresso sul mercato.
 
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner