Horizon 2020: La robotica fa passi avanti nell’agricoltura di precisione

07/09/2016

E’ aperta la call “Robotics Advances for Precision Farming” dedicata alla robotica applicata all’agricoltura di precisione. La sfida specifica consiste nell’aiutare ad ottenere alti livelli di precisione nell’agricoltura moderna attraverso l’utilizzo intelligente della robotica. Le azioni di ricerca e innovazione si concentreranno sulla progettazione, lo sviluppo e la verifica dei sistemi robotici per l’agricoltura di precisione, che include veicoli agricoli autonomi o semi autonomi o sofisticati sensori o dispositivi di intervento. L’automazione nell’agricoltura di precisione permetterà di aumentare la produttività, ridurrà il lavoro manuale per i compiti faticosi e aiuterà le imprese agricole ad essere più sostenibili.
Il termine previsto per presentare le proposte è il 14 febbraio 2017.

Qui di seguito riportiamo il testo completo della Call:

Sfida specifica:
La sfida specifica consiste nell’aiutare ad ottenere alti livelli di precisione nell’agricoltura moderna attraverso l’utilizzo intelligente della robotica. La sfida tecnologica è quella di sviluppare e mostrare le nuove tecnologie robotiche in scenari reali che coinvolgono ad esempio la mobilità automatizzata attorno ad terreni agricoli irregolari, l’accurato rilevamento delle condizioni del raccolto e del bestiame, e un’agile manipolazione dei prodotti agricoli. L’agricoltura sta affrontando molte sfide economiche in termini di produttività, efficacia dei costi e la crescente mancanza di manodopera. L’automazione nell’agricoltura di precisione aumenterà la produttività, ridurrà il lavoro manuale per i compiti faticosi e aiuterà le imprese agricole ad essere più sostenibili. Molti agricoltori moderni già usano rimedi ad alta tecnologia, ad esempio strumenti agricoli controllati digitalmente e addirittura velivoli senza pilota. Ci sono dispositivi parzialmente e completamente automatici che vengono impiegati nelle diverse mansioni agricole, dall’innesto alla semina e la piantagione, dalla raccolta alla selezione, l’impacchettamento e l’imballaggio e la gestione del bestiame. Tuttavia, i sistemi attuali hanno ancora dei lati negativi, in particolare in termini di flessibilità, efficienza, robustezza, gli alti costi dell’operatore e l’investimento di capitale.
L’agricoltura di precisione che usa tecnologie robotiche applicate ai sistemi esistenti in scala 1:1 dove opportuno (la scala può variare secondo le applicazioni specifiche dell’agricoltura) può portare ad una produzione agricola più efficiente nell’impiego delle risorse e rispettosa dell’ambiente. L’agricoltura di precisione robotizzata non solo promette di aumentare i rendimenti ottimizzando i processi di crescita e raccolta, ma potrebbe anche portare alla diminuzione dei fertilizzanti e pesticidi utilizzati e migliorare la qualità del suolo attraverso degli interventi mirati. I robot possono raccogliere dati operativi su una base più ampia rispetto agli strumenti utilizzati dall’uomo. Tuttavia, c’è un insufficiente applicazione tra i progressi generici emergenti nel campo della robotica e i più specifici bisogni della moderna comunità agricola.

Scopo:
Le azioni di ricerca e innovazione si concentreranno sulla progettazione, lo sviluppo e la verifica dei sistemi robotici per l’agricoltura di precisione, che include veicoli agricoli autonomi o semi autonomi o sofisticati sensori o dispositivi di intervento. Le azioni daranno priorità a tecnologie come la raccolta selettiva, una mirata riduzione del diserbante o una fertilizzazione rispettosa dell’ambiente, e/o la gestione del bestiame, basata su una migliore pianificazione e un intervento mirato usando dei sensori (locali e aerei, magari anche l’osservazione via satellite). Questo permetterà anche la marchiatura dei prodotti agricoli o del bestiame per una migliore tracciabilità e la conseguente elaborazione dei dati, ottimizzando l’intero processo agricolo.

La Commissione considera che le proposte che richiedono un contributo dall’UE tra i 2 e i 4 milioni permettano a questa sfida specifica di essere propriamente indirizzata.
Ciononostante, questo non preclude la presentazione e la selezione di proposte che richiedono altri importi.

Impatto atteso:

  • Un significante aumento nella produttività agricola con più processi rispettosi dell’ambiente (es. riduzione dell’utilizzo di acqua, sostanze tossiche e la compattazione del terreno);
  • Un aumento nella sicurezza, affidabilità e gestione delle tecnologie agricole, riducendo l’eccessivo peso umano per compiti faticosi.
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner