EU: un'economia circolare per la plastica

21/03/2019

EU: un'economia circolare per la plastica
L'attuale sistema delle materie plastiche richiede un cambiamento fondamentale in cui la ricerca e l'innovazione, abilitate e rafforzate dal processo decisionale, svolgono un ruolo cruciale. Indirizzandoci verso un'economia circolare, possiamo sfruttare i vantaggi della plastica, ottenendo al contempo migliori risultati economici, ambientali e sociali.

Il rapporto pubblicato a marzo del 2019 dalla Commissione europea (DG Ricerca e Innovazione) si propone di informare le decisioni politiche e di finanziamento su un'economia circolare per la plastica, fornendo approfondimenti di ricerca e innovazione provenienti da progetti già finanziati dall'UE e dalla più ampia comunità scientifica. Il rapporto copre l'intera catena del valore della plastica, evidenziando un'ampia gamma di sfide e opportunità. Sulla base di prove scientifiche, gli approfondimenti presentati contribuiscono alla transizione verso la produzione di plastica da materie prime rinnovabili e verso la progettazione del prodotto per l'uso, il riutilizzo, la riparazione e il riciclaggio meccanico, chimico o organico.

Inoltre, il rapporto spiega come questo cambiamento sistemico può essere supportato dall'innovazione nei modelli di business, nei sistemi di raccolta e nelle tecnologie di selezione e riciclaggio. In questo modo, le materie plastiche potrebbero circolare attraverso la nostra società con piena trasparenza ad un uso di alto valore, riducendo al minimo i rischi per la salute umana e l'ambiente.

Il documento intende inoltre fornire indicazioni per le politiche di finanziamento future dell'Unione europea, sia per quanto concerne lo sviluppo della ricerca sia per le applicazioni pratiche delle nuove tecnologie in un'ottica di economia circolare.
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner