Da EaSI un bando per l'attuazione del Corpo Europeo di Solidarietà

16/01/2017

Nell’ambito del programma EaSI è stato pubblicato un bando per il sostegno a un progetto  finalizzato a favorire l’implementazione del filone occupazionale del Corpo Europeo di Solidarietà.
La scadenza per la presentazione delle candidature è il 17 marzo 2017.

 

 

Il Corpo Europeo di Solidarietà è una nuova iniziativa dell’UE che offre ai giovani europei (18-30 anni) opportunità di lavoro o di volontariato nel quadro di attività di solidarietà nel territorio dell’Unione. In particolare, il filone occupazione dell’iniziativa punta ad offrire ai giovani l’opportunità di un lavoro, di un apprendistato o di un tirocinio in svariati settori, per un periodo da 2 a 12 mesi, in un Paese europeo diverso da quello di provenienza.

 In questo contesto, gli obiettivi del bando sono quindi:
- istituire un consorzio su larga scala capace di raccogliere e offrire opportunità occupazionali ai giovani partecipanti al Corpo di Solidarietà in una vasta gamma di attività di solidarietà in tutta l'Unione;
- realizzare attività necessarie a favorire l‘incontro domanda-offerta e il collocamento dei giovani in tali opportunità in un Paese UE diverso da quello di residenza, nonchè attività per aiutare i giovani e i datori di lavoro coinvolti ad affrontare gli ostacoli alla mobilità;
- relazionare sugli obiettivi e i risultati raggiunti e individuare eventuali raccomandazioni nell’interesse dello sviluppo del Corpo Europeo di Solidarietà.

Il risultato atteso dal progetto è che sia possibile garantire  da 4000 a 6000 opportunità di collocamento per i giovani partecipanti al Corpo di Solidarietà.

Le candidature devono essere presentate da un consorzio costituito da almeno 5 organizzazioni stabilite in 5 diversi Paesi UE, di cui almeno 2 devono essere Servizi Pubblici per l’Impiego a livello centrale che siano Uffici di Coordinamento Nazionale o organizzazioni membri della rete EURES. Possono far parte del consorzio anche altri stakeholder quali Centri per l’impiego privati, ONG umanitarie, organizzazioni dei datori di lavoro, enti pubblici, organizzazioni del Terzo Settore con una missione sociale e organizzazioni internazionali come la Croce Rossa.

Il consorzio deve garantire l’attuazione di collocamenti transfrontalieri in almeno 5 diversi Paesi UE.

La durata del progetto dovrebbe essere di 24 mesi, con inizio indicativamente il 2 maggio 2017 (si è previsto che i primi collocamenti nel quadro del Corpo Europeo di Solidarietà partano a giugno 2017).

Per questo bando la Commissione UE ha stanziato complessivamente € 8.243.895 da destinare, come già detto, ad unico progetto (con un cofinanziamento che può coprire fino al 95% dei costi totali ammissibili). Tuttavia la Commissione sta valutando se aumentare tale budget fino a € 14.243.895 (la decisione finale è prevista entro fine gennaio 2017 e verrà confermata attraverso una rettifica del bando).

La scadenza per la presentazione delle candidature è il 17 marzo 2017.

Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner