Al via il progetto Dynamic Light

07/07/2016

Il progetto Dynamic Light è partito ufficialmente il 1° giugno 2016. Il 4 e 5 luglio hanno concretamente preso il via le attività progettuali con il kick-off meeting tenutosi a Berlino alla presenza di tutti i partner. Dynamic Light è finanziato dal programma ci cooperazione interregionale Central Europe e prevede sia attività di ricerca, scambi di conoscenza e di esperienze sulle migliori e più innovative soluzioni per l’illuminazione pubblica, sia la realizzazione di otto progetti pilota dove verranno testate diverse soluzioni innovative (dal punto di vista tecnologico ma non solo).

L’idea di fondo è coniugare la necessità del risparmio energetico, attraverso il ricorso alla tecnologia LED, con un uso intelligente e dinamico dell’illuminazione pubblica. Quest’ultima deve essere sempre più in grado di adattarsi (in molti casi variando nel corso del giorno) ai numerosi e diversi obiettivi per cui viene utilizzata: illuminazione di zone pedonali, di strade più o meno trafficate, di monumenti o facciate di interesse architettonico, di diversi contesti urbani o rurali, di zone industriali o di vita notturna eccetera.

Coordinato dall’Università di Wismar (Germania), il progetto gestirà un budget di quasi 3,8 milioni di euro e vede tra i partner soggetti pubblici e privati da Germania, Italia, Austria, Slovenia, Croazia, Ungheria, Polonia e Repubblica Ceca. Per l’Italia partecipano la Fondazione Bruno Kessler di Trento (con un ruolo di assistenza tecnico-scientifica), il Comune di Cesena e Tea s.p.a., la multi utility del Comune di Mantova, che verrà supportata da Upgate nei tre anni di vita del progetto. Sia a Cesena sia a Mantova verranno realizzati dei progetti pilota che riqualificheranno delle aree verdi all’interno del tessuto urbano. A Mantova è previsto il ricorso alla tecnologia LED, con illuminazione in grado di attivarsi a seconda della presenza umana.

Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner