Invecchiamento Attivo: il bando 2019

07/02/2019

Il bando AAL 2019 fa parte del programma Active & Assisted Living (Programma AAL) che è stato approvato a maggio 2014 dal Parlamento Europeo e dal Consiglio dell'Unione Europea. Come parte del programma di lavoro, il programma AAL ha lanciato un nuovo invito a presentare proposte: "Soluzioni intelligenti sostenibili per invecchiare bene".

Il bando 2019, con una disponibilità di oltre 27,7 milioni di euro, è dedicato al tema “Sustainable Smart Solutions for Ageing well” e supporta progetti collaborativi transnazionali e multidisciplinari in grado di sviluppare soluzioni ICT innovative nel campo dell'invecchiamento attivo da immettere sul mercato.

In particolare, la call supporta:

  • progetti collaborativi, che hanno una durata da 18 a 36 mesi e possono ottenere un finanziamento massimo di 2,5 milioni di euro;
  • piccoli progetti collaborativi, con una durata compresa tra 6 e 9 mesi e possono essere finanziati con un massimo di 300mila euro.

I progetti devono essere presentati da partnership di almeno 3 organizzazioni di 3 paesi diversi; le domande devono essere presentate entro le ore 17.00 CET del 24 maggio 2019.

I domini AAL includono soluzioni per la vita attiva, come nel lavoro e nella formazione, per la vitalità e le abilità, nello svago e nella cultura, per l'informazione e la comunicazione, nonché per la vita assistita, come la salute e l'assistenza, l'abitazione e l'edilizia, mobilità e trasporti, la sicurezza (safety e security). 
Invecchiamento Attivo: il bando 2019
Caratteristiche della call

Le proposte di progetti collaborativi devono dimostrare un chiaro percorso verso il mercato e un valore aggiunto per i diversi tipi di utenti finali. I desideri e le aspirazioni degli anziani in combinazione con le richieste delle altre parti interessate coinvolte - ad es. fornitori e acquirenti - svolgeranno un ruolo fondamentale nella formazione di soluzioni AAL utili e interessanti con un elevato potenziale di mercato.

Gli obiettivi generali del programma AAL sono:
  1. ampliare la disponibilità di prodotti e servizi basati sulle tecnologie ICT per un invecchiamento attivo e in buona salute, al fine di migliorare la qualità della vita degli anziani e di coloro che li assistono e, al tempo stesso, la sostenibilità dei sistemi di assistenza;
  2. sostenere attività di ricerca applicata, sviluppo e innovazione nel campo dei prodotti e dei servizi basati sulle ICT per invecchiare in buone condizioni
  3. stimolare gli investimenti privati e migliorare le condizioni di sfruttamento industriale di tali tecnologie, predisponendo un quadro coerente per lo sviluppo di approcci e soluzioni a livello europeo che comprenda norme minime comuni.
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner