Pmi: 7,5 milioni dal MISE per valorizzare la proprietà intellettuale

14/06/2016

Il MISE, in collaborazione con Unioncamere, ha aperto un bando fino a esaurimento fondi per la valorizzazione dei titoli di proprietà industriale.

"Prosegue con nuove importanti misure l’attività del Mise per la valorizzazione dei titoli di proprietà industriale. Grazie alla convenzione stipulata dalla Direzione Generale per la lotta alla contraffazione-UIBM del nostro Ministero con Unioncamere sono stati infatti destinati a favore delle imprese 4,7 milioni di euro per “Disegni+ 3” e altri 2,8 milioni per “Marchi+2” è quanto dichiara il Sottosegretario Simona Vicari annunciando i due nuovi bandi i cui avvisi sono stati pubblicati oggi in Gazzetta Ufficiale. “Il nuovo bando “Disegni+3” promuove la messa in produzione e la commercializzazione di prodotti correlati ad un disegno o modello registrato mentre la misura “Marchi+2” mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle Pmi per l’estensione all’estero dei propri marchi.

Circa il bando “Marchi +2” sarà possibile presentare le domande a decorrere dal 60° giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso in Gazzetta mentre per il bando “Disegni+3 a partire dal 90° giorno successivo alla pubblicazione del relativo avviso.

Le precedenti misure “Marchi+” e “Disegni+2” hanno riscontrato un grande successo presso le Pmi italiane.

Con il bando “Marchi+” sono state agevolate ben 2.042 domande (rispetto alle oltre 3.000 presentate) per un importo di agevolazioni concesse pari ad oltre 4,7 milioni di euro.

Con il bando “Disegni+2” sono state agevolate invece 107 domande (rispetto alle oltre 600 presentate) per un importo di agevolazioni concesse pari a circa 5 milioni di euro.

Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner