Horizon 2020 sperimenta nuove tecnologie per il settore alimentare

01/03/2017

Da Horizon 2020, il programma di europeo di finanziamento della ricerca, arrivano soluzioni innovative a supporto della filiera agro-food.

Un esempio è Nanopack, la soluzione di imballaggio antimicrobico per alimenti. Nanopack mira a sviluppare e dimostrare soluzioni di packaging antimicrobico per gli alimenti deperibili a base di nanomateriali naturali per prevenire lo sviluppo di focolai di malattie di origine alimentare e ridurre gli sprechi di cibo causati dal deterioramento precoce.

La Commissione Europea ha assegnato al progetto Nanopack un finanziamento di 7,7 milioni di euro per sviluppare e testare una soluzione per estendere la durata del cibo utilizzando superfici antimicrobiche.

Il consorzio internazionale finanziato dal programma Horizon 2020 è guidato dal Technion di Haifa (Israele).

Così ha dichiarato la Ester Segal, coordinatrice di Nanopack presso il Technion:

"Nanopack dimostrerà una soluzione per estendere la durata del cibo utilizzando nuove superfici antimicrobiche intelligenti, applicate in imballaggi alimentari. Nanopack migliorerà la sicurezza alimentare per i consumatori da una significativa inibizione della crescita dei microbi di origine alimentare, che a sua volta eviterà focolai di malattie di origine alimentare"

Secondo Segal, Nanopack potrebbe contribuire a ridurre l’1,3 miliardi di tonnellate di cibo sprecato ogni anno, che causano perdite economiche e danni significativi alle risorse naturali del mondo.

Il consorzio Nanopack è composto da 18 organizzazioni partner ed importanti istituti industriali e di ricerca dal Belgio, Austria, Norvegia, Spagna, Israele, Irlanda, Danimarca, Portogallo, Francia, Germania e Paesi Bassi.

Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner