Horizon 2020: primi risultati per la ricerca anti Covid-19

31/05/2020

Uno dei 18 progetti recentemente selezionati per ricevere un finanziamento di 48,2 milioni di EUR da Orizzonte 2020 per sviluppare test diagnostici, terapie, vaccini e azioni di preparazione nel quadro della lotta alla pandemia di coronavirus sta già ottenendo risultati positivi. I ricercatori che partecipano al progetto "HG nCoV19 test" hanno ottenuto l'autorizzazione ad immettere sul mercato un nuovo esame diagnostico decentrato per il COVID-19.

Grazie al supporto di organizzazioni pubbliche e private irlandesi, italiane, britanniche e cinesi, il progetto ha sviluppato un nuovo sistema diagnostico portatile per individuare l’infezione virale, che dà risultati accurati e affidabili in mezz’ora. Hibergene, la società irlandese che coordina il progetto, ha ottenuto la marcatura CE richiesta per l’immissione sul mercato dei dispositivi medici. Nel consorzio di progetto è presente il Policlinico San Martino di Genova, che dovrà testare funzionamento ed efficacia del kit diagnistico.

«È un ottimo esempio di ricerca dell’Ue, sono felice di constatare che i ricercatori si sono dimostrati all’altezza della sfida e hanno sviluppato questo nuovo sistema diagnostico in tempi rapidi», ha dichiarato pubblicamente Mariya Gabriel, commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e i giovani. «È essenziale diagnosticare il coronavirus più velocemente e in modo più accurato – ha aggiunto – perché così si riduce il rischio di ulteriore diffusione dei contagi».
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner