60 milioni di euro per progetti di cooperazione transnazionale

29/06/2017

La 3° call del Programma Interreg CENTRAL EUROPE finanzierà nuovi progetti di cooperazione transnazionale che aiutino a migliorare lo sviluppo urbano e regionale in quattro settori prioritari: innovazione e sviluppo delle conoscenze, riduzione delle emissioni di CO2, risorse naturali e culturali, trasporti.


Come preannunciato, l’apertura ufficiale del 3° bando avverrà il 21 settembre 2017, durante la Conferenza Annuale di Programma a Berlino. La call rimarrà aperta fino al 25 gennaio 2018.

 

Grazie all’analisi degli 85 progetti già finanziati dal Programma durante il 2015 e il 2016, la Commissione europea ha deciso di dare a questa 3° call una direzione ben precisa per quel che riguarda aree tematiche ed obiettivi specifici.

 

Per alcuni di questi obiettivi si è definito un focus tematico, per cui saranno accettate solamente le proposte riguardanti i topic esplicitati.

 

Ecco nel dettaglio gli obiettivi specifici e relativi focus.

  • OS 1.1: migliorare le relazioni fra gli attori del sistema dell’innovazione per rafforzare le capacità di innovazione regionale nell’area geografica del programma. Saranno finanziate esclusivamente le proposte riguardanti: implementazione bottom-up di strategie di smart specialization; approcci sul modello della tripla e quadrupla elica per rafforzare la partecipazione del pubblico e della società civile; pratiche innovative per avvicinare l’innovazione al mercato.
  • OS 1.2: migliorare le competenze tecniche e imprenditoriali per far progredire l’innovazione economica e sociale nell’area del programma. Saranno finanziate esclusivamente le proposte riguardanti: innovazione sociale e integrazione di gruppi e regioni svantaggiate attraverso il rafforzamento delle infrastrutture, dei servizi e degli schemi di sostegno e assistenza; sviluppo di competenze per l’innovazione sociale.
  • OS 2.1: sviluppare e implementare soluzioni per aumentare l’efficienza energetica e l’uso di energie rinnovabili nelle infrastrutture pubbliche. Saranno finanziate esclusivamente le proposte riguardanti: efficienza energetica delle infrastrutture pubbliche diverse dagli edifici pubblici e dall’illuminazione pubblica (es. trasporti, acqua, rifiuti e infrastrutture ICT).
  • OS 2.2: migliorare le strategie territoriali di pianificazione energetica a basse emissioni di carbonio e le politiche che favoriscono la mitigazione dei cambiamenti climatici.
  • OS 3.1: migliorare la capacità di gestione ambientale integrata per la protezione e l’uso sostenibile del patrimonio e delle risorse naturali.
  • OS 3.2: migliorare le capacità per l’uso sostenibile del patrimonio e delle risorse culturali Saranno finanziate esclusivamente le proposte riguardanti: industrie culturali e creative (imprenditorialità, politiche, cooperazione transettoriale e creazione di connessioni con tecnologie innovative).
  • OS 3.3: migliorare la gestione ambientale delle aree urbane funzionali per renderle luoghi più vivibili.
  • OS 4.1: migliorare la pianificazione e il coordinamento dei sistemi regionali di trasporto passeggeri per migliorare i collegamenti esistenti alle reti di trasporto nazionali ed europee.
  • OS 4.2: migliorare il coordinamento tra gli stakeholder del trasporto merci per aumentare le soluzioni multimodali eco-compatibili.

 

CONTATTACI per ricevere tutte le informazioni di cui hai bisogno. Ti aiuteremo a capire se la tua idea possiede i requisiti formali di ammissibilità e ti accompagneremo, se lo richiederai, nell’iter di progettazione e presentazione della tua proposta.

Se hai un’idea, non sprecarla. Condividila.

 

Seguici anche su Linkedin per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità in materia di finanziamenti europei.

Tag:  fondi europa

Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner