Access City Award 2017 - Premio europeo per le città accessibili

06/06/2016

La Commissione europea ha dato avvio alla settima edizione dell’Access City Award, il Premio europeo per le città accessibili. Organizzata dalla Commissione europea insieme al Forum europeo della disabilità, questa iniziativa punta a conferire un riconoscimento e a dare visibilità alle città che si sono impegnate a realizzare interventi esemplari per migliorare l’accessibilità dell’ambiente urbano, in particolare per le persone disabili e gli anziani.
La scadenza per la presentazione delle candidature online è l’8 settembre 2016, a mezzanotte (ora di Bruxelles).

Vincitrice dell’edizione dello scorso anno dell'Access City Award è stata una città italiana: Milano. Al secondo posto si è classificata la città tedesca di Wiesbaden, mentre la francese Tolosa ha conquistato il terzo premio e la menzione speciale come “Smart City”. Vaasa, in Finlandia, ha invece ricevuto una menzione speciale per l’impegno nel migliorare l'ambiente di lavoro per i cittadini anziani e disabili. Un’altra menzione speciale è stata assegnata a Kaposvár (Ungheria) per l’impegno nel migliorare l’accessibilità degli edifici pubblici (maggiori informazioni).

Con l’Access City Award 2017 la Commissione europea invita anche quest’anno le città dell’UE con più di 50.000 abitanti a concorrere per il riconoscimento. Possono candidarsi le amministrazioni cittadine che abbiano realizzato o pianificato misure e interventi per migliorare l’accessibilità dell’ambiente urbano in quattro ambiti:
- ambiente costruito e spazi pubblici,
- trasporti e relative infrastrutture,
- nuove tecnologie (TIC),
- strutture e servizi pubblici.

Le città candidate dovranno dimostrare di aver adottato un approccio coerente all’accessibilità in tutte le quattro aree e possedere una visione ambiziosa per il futuro nell`affrontare l`accessibilità della città. Si presterà attenzione all`impatto delle misure sulla vita quotidiana delle persone con disabilità e sulla città in generale, tenendo conto della qualità e sostenibilità dei risultati ottenuti. I centri urbani dovranno anche dimostrare il coinvolgimento attivo delle persone disabili e delle loro organizzazioni nella pianificazione e attuazione delle politiche e iniziative locali per migliorare l’accessibilità.

La selezione delle candidature avverrà in due fasi: è prevista una preselezione a livello nazionale a cui farà seguito una selezione finale a livello europeo.
Nella fase a livello europeo, una giuria di esperti in materia di accessibilità, compresi rappresentanti del Forum europeo sulla disabilità, selezionerà tra le città prescelte a livello nazionale (massimo tre città per Paese) le vincitrici del primo, secondo e terzo premio.  Inoltre, a due città sarà assegnato un riconoscimento speciale nelle categorie "Accesso al lavoro"  e "Smart city accessibili". 
La menzione speciale nella categoria “Accesso al lavoro” premierà gli sforzi delle città volti a garantire che i servizi pubblici per l’impiego e le iniziative nel settore privato facilitino l’inserimento nel mondo del lavoro e rendano accessibili alle persone con disabilità le informazioni sulle posizioni aperte.
La menzione speciale nella categoria “Smart city accessibili” riconoscerà gli sforzi compiuti dalle città nel percorso verso un’ “intelligenza urbana” all’insegna dell’inclusione, in particolare assicurando che le tecnologie, l’interfaccia utente e i relativi servizi siano accessibili alle persone con disabilità, in linea con i principi della progettazione universale.

La cerimonia di premiazione, che coinciderà con la conferenza per la "Giornata europea delle persone con disabilità", si terrà a Bruxelles il 29 novembre 2016.

La scadenza per la presentazione delle candidature online è l’8 settembre 2016, a mezzanotte (ora di Bruxelles).

Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner